16 prove speciali per il CIR ma percorsi tecnici ed insidiosi anche per il CIRAS, il CRR e la Regolarità Sport.

VERONA, 2/08/2017 – Questi i contorni del Rally Due Valli 2017, la manifestazione organizzata dall’Automobile Club Verona che si svolger dal 13 al 15 ottobre a Verona e sarà valida per il Campionato Italiano Rally, per il Campionato Regionale Rally, per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche e per il Trofeo Tre Regioni di Regolarità Sport.

IL CIR: DUE GIORNI DI VERA ADRENALINA
La gara principale del weekend sarà il XXXV Rally Due Valli valido per il Campionato Italiano Rally. La manifestazione scatterà dal Parco Assistenza di Verona Fiere (Parcheggio P3) prima dello scenografico passaggio da Verona, in Piazza Bra. I concorrenti affronteranno subito la SPS1 “Città di Verona”, la super speciale di apertura. Sul percorso ricavato nel Parcheggio C del Palazzetto dello Sport, teatro della Rally Due Valli Arena, i concorrenti del CIR percorreranno due giri in una appassionante sfida uno contro uno.
Sabato 14 ottobre tappone sulle colline dell’est veronese, con tre prove da ripetere per tre volte: “Roncà” (10.98km) con la conformazione 2016, “Ca’ del Diaolo” allungata a 21km (sarà la più lunga della gara) e l’identica prova 2016 “Santissima Trinità” (10.75km). I concorrenti scenderanno a Verona tra un giro e l’altro e concluderanno poi con la PS8 “Città di Verona”, sempre alla Rally Due Valli Arena, ma in questo caso percorsa come prova in linea.
Domenica 14 seconda tappa con quattro prove da ripetere per due volte: “Marcemigo” (11.12 km) che riprendere la prova disputata nel 2015, “Tregnago” (11.80 km) novità di questa edizione con passaggio da Loc. La Collina, “San Mauro di Saline” (7.44km) rivisitazione in senso inverso della prova di Porcara (2014, 2015) e “San Francesco” (13.5km) nella sua versione disputata anche nel 2016.
Arrivo in Piazza Bra nel pomeriggio di domenica, per quella che con tutta probabilità sarà la festa celebrativa del Campione Italiano 2017.

VERONESI IN LIZZA PER IL MOTOR SHOW
Importante partnership quella confermata con Bologna Fiere, organizzatrice del Motor Show che dal 2 al 10 dicembre infiammerà il cuore degli appassionati con il Memorial Bettega. Per il primo equipaggio tutto veronese al traguardo del CIR, sarà garantita l’iscrizione proprio a questo storico appuntamento.

CRR: TUTTO IN UNA GIORNATA
Il XXXV Rally Due Valli valido per il Campionato Regionale Rally si disputerà tutto nella giornata di sabato 14 ottobre, con arrivo in Piazza Bra alla sera. I concorrenti si sfideranno quindi su 8 prove speciali, tutte quelle della prima tappa e la prova spettacolo del venerdì nella Due Valli Arena, disputata però in linea. La prova di “Ca’ del Diaolo” sarà accorciata, come da regolamento, al chilometraggio massimo consentito per il CRR, quindi a 15km, per entrambi i passaggi.

CIRAS: UNA GARA D’ALTRI TEMPI
Interessante anche il percorso del 12° Rally Due Valli Historic, valido per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche come ultimo appuntamento del calendario. I concorrenti disputeranno l’intero percorso della prima tappa mentre domenica 15 si sfideranno su un itinerario più breve, ancora in fase di studio da parte dello staff tecnico, per consentire poi agli equipaggi di tornare a Verona e festeggiare per primi il vincitore. Anche per le vetture storiche la spettacolo di apertura sarà percorsa come prova in linea.

REGOLARITA SPORT: SARANNO 14 I PRESSOSTATI
Bello e sicuramente spettacolare il percorso del 7° Due Valli Classic, appuntamento valido per il Trofeo Tre Regioni di regolarità sport. Come per lo scorso anno, la formula riservata agli specialisti del pressostato sarà molto interessante. Gli equipaggi disputeranno tutte le prove in programma la domenica, con le tre prove lunghe (“Marcemigo”, “Tregnago” e “San Francesco”) divise in due rilevamenti consecutivi che faranno riferimento all’orario di partenza della prova, per un totale di 14 pressostati. La “San Mauro di Saline” sarà invece caratterizzata da un solo pressostato. L’arrivo sarà sempre in Piazza Bra al termine della cerimonia di arrivo del CIR.