Il pilota biellese al debutto sulla Volkswagen Polo GTI R5 è il favorito del 37° Rally Due Valli valido per la Coppa Rally di Zona. Assente Andrea Carella. Bianco, Righetti, Cunegatti, Cocco e Degani in gara con le altre vetture di classe R5.

VERONA, 11 ottobre 2019 – Ha preso il via il 37° Rally Due Valli valido per la Coppa Rally di Zona. La manifestazione con ben 83 iscritti, che conferma l’affetto verso l’evento dell’Automobile Club Verona, sarà particolarmente interessante per la qualità dei partenti che sicuramente offriranno spettacolo sulle prove speciali.

Al via di Veronafiere, dal Parco Assistenza, abbiamo raccolto le impressioni dei principali protagonisti, tra i quali sarà assente Andrea Carella, iscritto con la Skoda Fabia R5 di MS Munaretto. I galloni dei favoriti sono per Corrado Pinzano e Marco Zegna, che lo scorso marzo hanno vinto a Verona il Benacus Rally. Il pilota biellese è al debutto con la stupenda Volkswagen Polo GTI R5 di PA Racing per i colori della New Driver’s Team. «Non è mai facile passare da una vettura all’altra» ha commentato con la giusta cautela, «c’è un grande potenziale, ma occorre impararla e lavorare per entrare quanto più possibile in sintonia. Le prove speciali di questa gara sono molto belle, vedremo come andrà».

«Sinceramente non mi dispiacerebbe vincere la gara della Coppa Rally di Zona» ha detto un confidente Efrem Bianco, al via con Dino Lamonato con la Skoda Fabia R5 della Julli. «La gara è molto bella, sono confidente e le sensazioni sono molto positive, vedremo».

Guida la carica dei piloti veronesi Roberto “Roby” Righetti, navigato da Massimo Nalli sulla Citroen DS3 R5 della GDA Communication. «Non abbiamo girato nello shakedown questa mattina», ha commentato allo start «ma conosco molto bene la gara. Sarà comunque un rally da scoprire, speriamo di fare bene ma lo ragioneremo passo passo».

Molto positivo Giancarlo Cunegatti, al via con un’altra Skoda Fabia R5 navigato da Federico Righetti. «Tutto molto bene» ha detto al via, «sensazioni molto positive e grande determinazione per questa gara alla quale ovviamente tengo molto, essendo la gara di casa».

Qualche difficoltà pre partenza per Giovanni Cocco e Chrsitian Buccino, su Skoda Fabia R5 della For Sport. «Non siamo riusciti a girare nello shakedown per qualche intoppo logistico e quindi parto da un foglio bianco. Non è il massimo perché speravo di partire con un approccio diverso, invece dovremo gestire tutto da zero e non sarà facile».

«È la prima volta che guido questa vettura in un rally vero dopo Monza» ha detto un sorridente Michele Degani, navigato da Daniele Marai sulla Skoda Fabia R5 del Winners Rally Team. «Mi restituisce una grande confidenza, ma è comunque molto difficile capirne il limite, devo fare ancora molti chilometri».

I concorrenti della Coppa Rally di Zona disputeranno oggi quattro prove speciali, la “Cappela Fasani” e la “Passo Fittanze” per due giri, nient’altro che due tratti ricavati dalla stessa prova di “Erbezzo” disputata dal CIR, con un riordino a Bosco Chiesanuova tra primo e secondo passaggio.

L’arrivo della prima tappa alle 21:11 al Parco Assistenza di Veronafiere. La Coppa Rally di Zona non disputerà la SPS SUZUKI-Città di Verona. L’azione riprenderà poi domani con ulteriori quattro prove speciali.