Skip to main content

Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto vincono per la terza volta il Rally Due Valli

Completano il podio Campedelli-Canton e Signor-Michi, vincitori anche della gara CRZ. Il primo dei piloti di casa è Federico Bottoni con Sofia Peruzzi, nono assoluto e secondo nel CRZ con la Skoda Fabia RS Rally2. Migliore equipaggio tutto veronese Denis Vigliaturo ed Ermanno Corradini su Peugeot 208 Rally 4, sedicesimi assoluti e terzi di classe.

Verona, 29 giugno 2024 - Con una grande prova di forza Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto, su Citroen C3 Rally2, si sono aggiudicati la 42^ edizione del Rally Due Valli con sei prove vinte su sette disputate. Organizzata dall’Automobile Club Verona ed ACI Verona Sport, la quarta prova del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco 2024, valida anche per la Coppa Rally di Zona 4, ha visto un successo perentorio per l’equipaggio campione italiano in carica che ha chiuso con 46.2 secondi di margine. Per Crugnola è il terzo sigillo al Due Valli dopo quelli del 2019 e 2022 e questo gli permette di raggiungere Vanni Pasquali al secondo posto dei più vincenti di sempre, secondi solo a Giorgio De Tisi con 4 successi.

AndreaCrugnola-PietroOmetto”Questi successi sono sempre il frutto di un ottimo lavoro di squadra - ha spiegato sul podio Crugnola - il nostro team ha fatto un duro lavoro per permetterci questo risultato e voglio ringraziarli. Non è stata una gara facile, con prove toste e difficili. Abbiamo spinto fino alla fine perché volevamo questa vittoria senza fare errori di concentrazione. Un successo importante per il Campionato”.

“Un’edizione spettacolare che ha confermato la spettacolarità del suo percorso - ha commentato il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso sulla pedana d’arrivo di Piazza Bra - Bottoni-PeruzziIl Due Valli resta una delle gare più selettive del campionato, complimenti a tutti i piloti che l’hanno portata a termine e un grande grazie a chi ci ha sostenuto e a tutto lo staff che ha lavorato per la riuscita di questa edizione”.

Secondo posto dopo una gara costante per Simone Campedelli e Tania Canton, su Skoda Fabia RS Rally2. Il cesenate, che vanta una grande esperienza al Due Valli, era in lizza per la vittoria nella primissima parte di gara, poi un leggero errore sulla PS2 ha perso un po' il contatto ed ha proseguito con un buon passo che alla fine si è trasformato in un ottimo secondo posto.

Terzo posto, vittoria nel Campionato Italiano Rally Promozione e nella gara di Coppa Rally di Zona per il trevigiano Marco Signor navigato da Daniele Michi in gara con un'altra Skoda Fabia: “È il mio primo podio nella classifica assoluta e la prima vittoria nel Promozione, sono molto felice di questo risultato”.

Protagonista della gara è stato il trevigiano Giandomenico Basso, con Lorenzo Granai alle note, sulla nuova GR Yaris Rally2. Alla chiusura della prima giornata di gara Basso e Granai hanno vinto la PS3 terminando la prima frazione con solo 2.8 secondi di distacco dai leader. Nella seconda tappa, quando i giochi sembravano fatti, la penultima prova ha segnato il ritiro di proprio del trevigiano che pur chiudendo la penultima speciale al secondo posto so è dovuto ritirare a causa di una toccata in una chicane che gli ha causato un danno sulla Toyota GR Yaris Rally2.

Vigliaturo-CorradiniBostjan Avbelj ed Elia De Guio, su Skoda Fabia RS Rally2, sono stati quarti dopo un bel confronto con lo stesso Signor risolto solo sull'ultima prova che li ha visti rimpallarsi prima il quarto posto e poi il podio. Quinta piazza per Andrea Nucita e Rudy Pollet su Hyundai i20 N Rally2 che dopo un ottimo inizio hanno patito nella prima parte della seconda tappa ma hanno rimontato sulle ultime due prove speciali. Sesta posizione per i vincitori dell'Under 25, i bresciani Andrea Mabellini e Virginia Lenzi su Skoda Fabia RS Rally2.

Come da pronostico della vigilia il titolo di miglior pilota veronese al traguardo è stato un discorso racchiuso tra Federico Bottoni e Mattia Scandola, abbastanza ravvicinati soprattutto nella prima giornata. Bottoni, navigato dalla vicentina Sofia Peruzzi, compagna anche nella vita, ha poi usato la sua esperienza per allungare nella seconda frazione, che lo ha visto chiudere nono assoluto, secondo della CRZ e primo tra i soci AC Verona su Skoda Fabia RS Rally2. Un risultato importante per lui che completa un poker virtuale dopo il successo in tutte le gare veronesi disputate quest'anno. Non è mancato il sorriso anche al giovane Scandola, in coppia con il piemontese Nicolò Gonella su Skoda Fabia Rally2 Evo, che ha chiuso con il secondo posto nell'Under 25, la terza piazza nella Coppa di Zona e l'undicesimo posto assoluto. Ottima prestazione per il suo esordio in Rally2 sulle strade di casa.

In Over 55 vittoria per il tedesco Christopher Gerhard su Skoda Fabia Rally2 Evo navigato da Jeannette Kvick, dalla Danimarca. Seconda piazza per Fabio Angelucci e Massimo Cambria su Citroen C3 Rally2. Terzo posto per i veronesi Giancarlo Cunegatti e Thomas Luca Panato su Peugeot 208 Rally4.

Primo equipaggio completamente veronese quello composto gli ottimi Denis Vigliaturo ed Ermanno Corradini su Peugeot 208 Rally4, sedicesimi assoluti e terzi tra gli iscritti del Campionato Italiano Assoluto Rally 2 Ruote Motrici. Per loro anche il podio di classe Rally4. Terza piazza tra i portacolori dell'Automobile Club Verona per Daniele Fiocco in gara con la figlia Elena su Renault Clio Williams, primi anche in Classe A7. Il successo tra le due ruote motrici è stato appannaggio di Gianandrea Pisani e Massimo Moriconi su Peugeot 208 Rally4. Tra i tanti veronesi che hannoSignor-Michi raccolto soddisfazioni nelle classifiche di Classe, da segnalare il terzo posto di Gruppo RC5N per Gianluca Micheloni e Roberta Antonelli su Renault Clio Rally5.

La GR Yaris Cup ha visto la vittoria di Simone Di Giovanni con alle note Andrea Coapietro, mentre la Suzuki Rally Cup è andata a Giorgio Fichera ed Enzo Colombaro in gara con la Suzuki Swift Sport Hybrid. La classifica femminile è andata ad Arianna Doriguzzi Breatta con alle note Elena Sica, su Skoda Fabia Rally2 Evo.

Da sottolineare il grande successo dell'iniziativa Rally Therapy ideata da ACI Verona e fortemente voluta dal suo direttore Riccardo Cuomo.
Organizzato in collaborazione con l’ULSS 9 Scaligera l’evento ha permesso ad alcuni ragazzi e ragazzi diversamente abili di salire su auto da competizione e provare, in sicurezza, l’ebbrezza del rally.